il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Giampiero Pinna (2), Ex- Consigliere Regionale

I temi dell'intervista a Giampiero Pinna (2)

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

Le miniere sarde non hanno creato imprenditori sardi

Perché i neolitici e i nuragici erano Sardi, e quindi quell'attività nasceva dalle mani e anche dalla testa di quelle popolazioni locali. Tutti gli altri che, a partire dall'era industriale, si sono alternati a gestire queste miniere, ad eccezione di Giovanni Antonio Sanna, che fu il primo imprenditore sardo, poi non ce ne fu un altro (e Asproni, Giorgio Asproni, in parte), tutti gli altri furono imprenditori che venivano da fuori della Sardegna. E quindi quando il cuore e la testa non sono sardi… è un po' la fine che sta facendo la chimica in Sardegna, insomma.

E questo è il grosso difetto, perché queste miniere, che hanno fatto nascere la civiltà industriale in Sardegna e hanno contribuito a far nascere la civiltà industriale nel nostro paese, non è stata capace di generare un sistema imprenditoriale locale. Questo purtroppo a consuntivo è la drammatica constatazione che dobbiamo fare. E proprio in queste aree che per prime hanno conosciuto l'industrializzazione, che sono state crocevia di incontro tra le civiltà nordeuropee e mediterranee, di fatto non siamo stati capaci in questo periodo storico a diventare noi imprenditori.

Siamo stati capaci, grazie anche all'intuizione di Quintino Sella, di avere degli ottimi tecnici minerari, con la Scuola mineraria, poi con la facoltà di ingegneria dell'Università di Cagliari fondata dal prof. Carta. E però insomma questi tecnici non si sono mai trasformati in imprenditori. Questa è la realtà.

  1. Il declino del settore minerario sardo alla fine degli anni Sessanta
  2. La spinta per un rilancio del settore nella prima metà degli anni Settanta
  3. Le miniere sarde non hanno creato imprenditori sardi
  4. L'intervento dello Stato degli anni Settanta e il caso Giasoli
  5. Chiusura delle miniere e provvedimenti per la riconversione del settore
  6. La verticalizzazione del settore minerario: la metallurgia
  7. Le miniere di carbone del Sulcis tra Enel ed Eni
  8. L’intervento della Regione nel settore carbonifero e la prospettiva della gassificazione
  9. Le motivazioni clientelari della costituzione dell’Ati Ifra
  10. Le funzioni del Consorzio del Parco

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere