il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Giampiero Pinna (2), Ex- Consigliere Regionale

I temi dell'intervista a Giampiero Pinna (2)

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

Le miniere di carbone del Sulcis tra Enel ed Eni

Il sistema pubblico … interviene [nelle miniere di carbone del Sulcis, ndr] all'inizio degli anni Sessanta, quando la Carbosarda e le miniere di carbone sono passate alla gestione dell'Enel. Quando l'Enel ha abbandonato, hanno chiuso le miniere nel 1971, e soltanto nel 1976 è ripartita la grande battaglia per riattivare le miniere carbonifere. A quel punto è intervenuto l'Eni, è intervenuto lo Stato con le Partecipazioni Statali, con la prospettiva appunto di estrarre questo carbone e venderlo all'Enel. Perché a partire dalla crisi petrolifera, dalla crisi energetica del 1973, è ritornato il convincimento … che questa grande risorsa energetica locale dovesse essere sfruttata e poteva avere margini di competitività sul petrolio, che allora aveva avuto delle impennate paurose così come è avvenuto recentemente. E con questa impennata di oggi il carbone ritorna ad acquistare probabilmente una prospettiva.

Il problema è che questi grandi investimenti che ha fatto l'Eni poi non erano collegati a un sistema certo di produzione elettrica: tutto doveva essere venduto all'Enel, ma l'Enel non voleva sentirne. E comunque … seppure continua a costruire centrali elettriche da far marciare a carbone, c'è da dire che costa meno e rende di più il carbone polacco o quello sudafricano, e l'Enel si approvvigiona da questi tipi di carbone, che sono meno inquinanti e hanno anche in parte un potere calorifero più alto.

  1. Il declino del settore minerario sardo alla fine degli anni Sessanta
  2. La spinta per un rilancio del settore nella prima metà degli anni Settanta
  3. Le miniere sarde non hanno creato imprenditori sardi
  4. L'intervento dello Stato degli anni Settanta e il caso Giasoli
  5. Chiusura delle miniere e provvedimenti per la riconversione del settore
  6. La verticalizzazione del settore minerario: la metallurgia
  7. Le miniere di carbone del Sulcis tra Enel ed Eni
  8. L’intervento della Regione nel settore carbonifero e la prospettiva della gassificazione
  9. Le motivazioni clientelari della costituzione dell’Ati Ifra
  10. Le funzioni del Consorzio del Parco

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere