il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Sandro Mezzolani, Esperto di archeologia mineraria

I temi dell'intervista a Sandro Mezzolani

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

Sogni infranti 2: il Progetto Montevecchio

Nel 1991 c'è la crisi definitiva anche di Montevecchio, con l'occupazione nel maggio di Pozzo Amsicora. Come al solito lì si instaura la solita trattativa a bocca di pozzo, l'assessore, i sindacati, i dirigenti dell'Eni: "allora, signori, c'è da trovare una soluzione. Questa gente deve uscire prima di tutto a giorno (perché era già da venti giorni che stavano chiusi dentro). La soluzione potrebbe essere lo studio di un pacchetto di interventi sull'area Montevecchio".

Un paio di mesi per realizzare questo lavoro, questo progetto, che poi era stato realizzato da una società pubblica Regione-Eni che si chiamava Agensar, ed è nato il famoso Progetto Montevecchio [link esterno]. Progetto di grande massima, che prendeva in considerazione una quindicina di siti nella miniera di Montevecchio. Per siti intendiamo villaggi, il pozzo, la laveria e via dicendo. Di tutto questo progetto poi nel corso… progetto che poi aveva una previsione di spesa di diversi… di oltre cento miliardi. Di tutto 'sto progetto alla fine si sono fatti molti convegni, si è scritto in varie occasioni, però di fatto non è seguito nulla.

Il progetto poteva avere anche una sua validità, perché comunque sia tendeva a mettere in linea tutta una serie di obiettivi e di cose da fare, edificio per edificio. Alla fine veniva fuori un insieme produttivo per certi versi interessante. Ovvero c'era la catena dell'intrattenimento, con la brasserie, il ristorante tipico e addirittura la discoteca. Cosa che fece storcere il naso a molti, un po' perché era collocata in pieno areale del cervo sardo. Però l'idea della discoteca è fondamentale. Oggi come oggi, e lo sanno i genitori di figli grandi, quando ti sposti in vacanza e porti tuo figlio in un posto molto bello da vedere dove non c'è uno straccio di locale dove andare col ragazzo perché vuole conoscere la ragazza, e via dicendo, hai voglia di trascinarlo. Dopo due giorni ti chiede di rientrare. Loro avevano pensato agli intrattenimenti, avevano pensato alla ristorazione di vario genere … e poi molti spazi amministrativi, avevano pensato di istituire una piccola circoscrizione del comune di Guspini …

Il sistema era interessante, era ben studiato, ahimé, da quello però non è venuto nulla.

  1. Come nasce l’idea di riconvertire il settore minerario a fini turistico-culturali
  2. I ritardi e il bisogno del Parco
  3. Il Comitato di gestione del Parco e la "cabina di regia"
  4. L'Igea e la gestione turistica dei siti minerari
  5. Società Geoparco e Igea
  6. Gli operatori turistici dimenticati
  7. Il Parco tra il rischio di diventare un carrozzone e la possibilità di rilancio
  8. Contro l’eccesso di bonifica
  9. La ricchezza potenziale del complesso Ingurtosu - Montevecchio
  10. Sogni infranti 1: il Progetto Ingurtosu dell’Agip Miniere
  11. Sogni infranti 2: il Progetto Montevecchio
  12. Su cosa si infrangono i sogni (1)
  13. Su cosa si infrangono i sogni (2)

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere