il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Sandro Putzolu, Ex direttore di varie miniere

I temi dell'intervista a Sandro Putzolu

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

Le motivazioni del disinteresse Eni rispetto alle miniere sarde

L'Eni doveva essere privatizzata, e la privatizzazione dell'Eni comportava per direttiva precisa, e anche per scelta manageriale, il fatto di tornare al core busines del petrolio. Quindi niente più attività collaterali. Cioè l'Eni doveva diventare una società esclusivamente di tipo energetico-petrolifero … quindi di attività di altro tipo non se ne poteva parlare. Questo per scelta. Quindi non è il fatto che l'Eni non trovasse interessante il fatto che ci fosse questa internazionalizzazione, quanto… proprio una scelta di base: l'Eni doveva diventare non più una società, diciamo così, che crea lavoro, che crea occupazione, che crea business, ma doveva creare soldi … doveva andare in borsa. Quindi tutto ciò che poteva ridurre i margini del conto economico veniva considerato non più utile per la società.

  1. Fine anni Settanta: le miniere a gestione Eni
  2. Fine anni Ottanta: il tentativo di internazionalizzazione del settore minerario sardo
  3. Le motivazioni del disinteresse Eni rispetto alle miniere sarde
  4. La gestione Eni delle miniere
  5. Lo spirito di rivalsa dei lavoratori
  6. La chiusura definitiva della miniera di Monteponi: gli errori del sindacato
  7. Le miniere passano sotto la gestione regionale
  8. Chiusura della miniera e degrado
  9. Oltre l’industria mineraria: un’occasione persa

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere