il logo di www.minieredisardegna.it

Vai alla miniera di:

(Miniere di Salto di Gessa - Buggerru)
Miniera di Planu Dentis

Miniera di
Salto di Gessa - Buggerru

  1. Fluminimaggiore
  2. Gonnosfanadiga-Villacidro
  3. Sardegna centrale
  4. Monte Narba (San Vito-Muravera)
  5. Salto di Quirra - Gerrei
  6. Nurra (Alghero) e Planargia
  7. San Vito - Villaputzu
  8. Rio Ollastu (Burcei)
  9. Arburese (Arbus)
  10. Iglesias-Gonnesa
  11. Iglesias-Marganai (Domusnovas)
  12. Monte Arci (Pau)
  13. Sulcis (alto e basso)
  14. Salto di Gessa (Buggerru)
  15. Barbagia - Alto Sarcidano
  16. Gerrei - Parteolla
  17. Monte Albo (Lula)
  18. Silius
  19. Ogliastra
  20. Orani - Nuorese
  21. Sassarese
  22. La Maddalena - Gallura
clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Come per la vicina miniera di Pira Roma anche quella di Planu Dentis (o Pranu Dentis) č raggiungibile da differenti strade sterrate che partono da diverse zone del territorio di Buggerru - Fluminimaggiore; dalla miniera di Candiazzus - Punta Suecci; da Grugua o da San Luigi; ed infine la meglio percorribile dalla periferia Sud di Buggerru (in direzione Belvedere) attraverso i cantieri di Genna Arenas - Monte Regio.

A differenza della limitrofa miniera di Pira Roma, sono presenti svariati ruderi anche se in stato di totale abbandono; spicca fra tutti l'imponente edificio della direzione, visibile gią a notevole distanza in posizione centrale rispetto ai cantieri dell'area.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

La Storia

La miniera venne dichiarata scoperta e concessa in perpetuo nel 1873 alla Societč Anonyme des Usines de Zinc du Midi; dopo pochi anni la concessione passņ alla Societč Anonyme des Zincs Francaises e come per la limitrofa miniera di Pira Roma, le sorti societarie furono le stesse.

Dal 1884 la miniera passņ alla Societą Anonima delle Miniere di Malfidano; poi negli anni '40 la Pertusola e nel '69 la Societą Piombifera Sarda.

Il periodo di maggiore produzione si ebbe tra il 1899 e il 1937 con 32.000 tonn. di ossidati di piombo e zinco; nella miniera lavorarono in quegli anni circa 140 minatori.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

I minerali di Planu Dentis

Barite, Calcite, Cerussite, Cinabro, Emimorfite, Galena, Goethite Smithsonite.


Bibliografia

STARA P., RIZZO R., TANCA G.A. "Iglesiente - Arburese, Miniere e Minerali, Vol 1" - Edizione associazione e gruppi mineralogici italiani.

FADDA ANTONIO FRANCO"Sardegna, Guida ai tesori nascosti" - Ed. Coedisar, Cagliari 1994.

Carta Geologica 1:25.000 Capo Pecora-Guspini, Foglio 224-225.

Carta Geologica della Sardegna 1:200.000, 1997.

Vota questa miniera

Questa pagina č stata visitata 2033 volte

  1. Canalgrande
  2. Malfidano
  3. Planu Sartu (Pranu Sartu)
  4. Acquaresi
  5. Montecani
  6. Nebida
  7. Masua - Porto Flavia
  8. San Luigi e Scalittas
  9. Pira Roma
  10. Planu Dentis
  11. Su Solu (o Su Sollu)

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere