il logo di www.minieredisardegna.it

Vai alla miniera di:

(Miniere di Lula - Monte Albo)
Miniera di S'Adde sa Linna-Crapatta-Su Lizzu-Funtana Agrustos

Miniera di
Lula - Monte Albo

  1. Fluminimaggiore
  2. Gonnosfanadiga-Villacidro
  3. Sardegna centrale
  4. Monte Narba (San Vito-Muravera)
  5. Salto di Quirra - Gerrei
  6. Nurra (Alghero) e Planargia
  7. San Vito - Villaputzu
  8. Rio Ollastu (Burcei)
  9. Arburese (Arbus)
  10. Iglesias-Gonnesa
  11. Iglesias-Marganai (Domusnovas)
  12. Monte Arci (Pau)
  13. Sulcis (alto e basso)
  14. Salto di Gessa (Buggerru)
  15. Barbagia - Alto Sarcidano
  16. Gerrei - Parteolla
  17. Monte Albo (Lula)
  18. Silius
  19. Ogliastra
  20. Orani - Nuorese
  21. Sassarese
  22. La Maddalena - Gallura
clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Il territorio delle Baronie, che ospita i comuni di Lodè e Torpè risulta particolarmente interessante, sia sotto l'aspetto paesaggistico che mineralogico; infatti oltre alle più famose miniere di Lula, sono presenti altri siti minerari di poca estensione e fama.

In passato si coltivarono svariate mineralizzazioni, legate geneticamente ai filoni quarzosi che solcano abbondantemente il territorio in oggetto.

Tali manifestazioni filoniane quarzose, ospitano mineralizzazioni metallifere a solfuri misti con ganga varia (Quarzo, Barite, Fluorite); la direzione prevalente dei filoni è NE-SW.

Le miniere di Lodè

A breve distanza dal comune di Lodè, presso la Foresta di Usinavà, citiamo le miniere di S'adde e sa Linna e Crapatta; a testimonianza della prima rimane un imbocco di galleria occultato dalla vegetazione.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Nella seconda miniera, quella di Crapatta, una discarica di sterile nasconde l'imbocco di una galleria oramai franata.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Le miniere di Torpè

A Nord del paese è presente la miniere di Funtana Agrustos (Solfuri misti), presso l'omonima sorgente, oltre all'interessante area mineralogica di (Val) Barisone (minerali di Rame).

La miniera di (Val) Barisone coltivava una mineralizzazione composta prevalentemente da solfuri di rame. piombo, zinco e argento; Le mineralizzazioni avrebbero una genesi di tipo idrotermale, formatesi all'interno di fratture in differenti fasi metallizzanti.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Nei pressi del lago artificiale di Posada si trovano le vecchie coltivazioni di Fluorite e Barite ubicate presso le località di Sa Dea, (Monte) su Lizzu e Gianna Aidu Entu (o Adu Entu). Quest'ultimo si presenta come un complesso filoniano quarzoso - baritico a fluorite e galena, disposto a Stockwork; la miniera di Aidu Entu era coltivata nel 1970 dalla Società Mineraria Barite che esguì dei lavori a cielo aperto.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Citiamo anche la miniera di Sa Manara (Solfuri Misti) a Sud di Torpè.

I minerali di Aidu Entu (o Adu Entu)

Arsenopirite, Barite, Calcite, Fluorite, Galena, Grafite, Granato, Pirite.

I minerali di Barisone

Azzurrite, Barite, Bornite, Calcocite, Calcopirite, Covellite, Cuprite, Dolomite, Fluorite, Galena, Limonite, Malachite, Pirite, Siderite, Tetraedrite, Rame nativo.

I minerali di (Monte) su Lizzu

Azzurrite, Emimorfite, Calcopirite, Fluorite, Grafite, Granato, Malachite, Pirite, Rame nativo.


Altre aree mineralogiche del territorio

Punta Gortonedda (Torpè); Sa Chinarba e San Simplicio (Siniscola); Scala Chilivri (Orosei).


Questa pagina è stata realizzata grazie alla preziosa collaborazione con la Biblioteca del Comune di Lodè, nella persona del Sig. A. Sanna.


Bibliografia

F. CALVINO, I. DIENI, F.FERASIN, G. PICCOLI "Note illustrative della Carta Geologica d'Italia alla scala 1:25.000 del Foglio Orosei n. 195"; Roma, 1972.

VALERA ROBERTO "Il giacimento cuprifero di Torpè (Sardegna Orientale)" - Estratto da Symposium A.M.S. Cagliari - Iglesias, 1965.

FADDA ANTONIO FRANCO "Sardegna, guida ai tesori nascosti" - Cagliari, Ed. Coedisar, 1994.

Carta Geologica 1:25.000 Orosei, Foglio 195, 1967.

Carta Geologica 1:25.000 Torpè-Posada; Dirett. Prof. Carmelo Maxia - Rilev. Silvestro De Palmas.

Carta Metallogenica e delle Georisorse della Sardegna 1:250.000, 2008.

Vota questa miniera

Questa pagina è stata visitata 4397 volte

  1. Argentaria (o Arghentaria)
  2. Guzzurra
  3. Sos Enattos
  4. S'Adde sa Linna-Crapatta-Su Lizzu-Funtana Agrustos

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere