il logo di www.minieredisardegna.it

Vai alla miniera di:

(Miniere di Iglesias - Marganai)
Miniera di Is Murvonis

Miniera di
Iglesias - Marganai

  1. Fluminimaggiore
  2. Gonnosfanadiga-Villacidro
  3. Sardegna centrale
  4. Monte Narba (San Vito-Muravera)
  5. Salto di Quirra - Gerrei
  6. Nurra (Alghero) e Planargia
  7. San Vito - Villaputzu
  8. Rio Ollastu (Burcei)
  9. Arburese (Arbus)
  10. Iglesias-Gonnesa
  11. Iglesias-Marganai (Domusnovas)
  12. Monte Arci (Pau)
  13. Sulcis (alto e basso)
  14. Salto di Gessa (Buggerru)
  15. Barbagia - Alto Sarcidano
  16. Gerrei - Parteolla
  17. Monte Albo (Lula)
  18. Silius
  19. Ogliastra
  20. Orani - Nuorese
  21. Sassarese
  22. La Maddalena - Gallura
clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

La miniera di Is Murvonis è facilmente raggiungibile da Domusnovas, mediante la strada asfaltata che conduce alla grotta di San Giovanni. La miniera di Is Murvonis è distante qualche centinaio di metri in linea d'aria dalla strada che conduce alla famosa grotta.

La Storia

Nel 1870 risulta vigente un permesso di ricerca per Piombo e Zinco, col nome di Is Murvonis; nel 1955 un altro permesso di ricerca per minerali di Bario e Fluoro venne accordato alla Ditta F. Piscedda.

Nel 1960 l'area venne concessa alla Società Is Murvonis Spa per la coltivazione di minerali fluoritici e baritici; venne inglobato nella concessione anche il vicino permesso di S'Arcaredda (scoperto nel 1890, Piombo e Zinco), ubicato oltre la grotta di San Giovanni.

Nel 1963 le concessioni vennero trasferite alla Società Monreale che coltivava la miniera di fluorite di Monreale a Sardara (vedi miniere di Sardara). Le concessioni passarono poi alla Società Mineraria Silius nel 1968 assieme alle miniere di Sardara. Nel 1984 la miniera venne chiusa a causa delle sfavorevoli congiunture di mercato della fluorite.

Nella miniera di Is Murvonis vennero scavati 5 livelli con pozzetti e sottolivelli, il più basso dei quali accessibile con automezzi. Oltre ai livelli "zero" e "quarto" erano presenti i livelli San Giuseppe "primo", quello intermedio San Giorgio "secondo" e quello superiore San Giovanni "terzo". Per la coltivazione venne adottato il metodo sub level stoping con buoni risultati.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

La Geologia e le mineralizzazioni

Dal punto di vista geologico l'area in oggetto è rappresentata quasi totalmente da rocce del paleozoico antico, ovvero Cambrico, Siluriano inferiore. Il calcare cambrico è diffusamente presente nella zona; proprio questi calcari sono attraversati dalla famosa grotta di San Giovanni, lunga 700 metri, che fu scavata per azione carsica dalle acque dell'omonimo rio. I calcari ceroidi cambrici, fortemente piegati e fagliati sormontano le altre litologie paleozoiche affioranti, cioè: i calcescisti e argilloscisti cambrici, puddinghe arenarie e scisti ordoviciani.

La mineralizzazione fluoritica di Is Murvonis aveva giacitura filoniana ed era insediata in una serie di spaccature parallele del calcare ceroide cambrico; furono individuati circa 5 filoni mineralizzati, ma solo uno di essi presentava una potenza maggiore e costante. I minerali che costituivano i filoni erano essenzialmente, fluorite, calcite e quarzo. La fluorite di Is Murvonis spesso si presentava di colore verde ed azzurro a causa delle impurità cristalline (Rame).

La genesi del giacimento mineralizzato a calcite-fluorite-barite (rara a Is Murvonis) è ascrivibile a più cicli mineralizzanti idrotermali (più precisamente epitermali) legati al magmatismo ercinico.


Questa pagina è stata realizzata grazie al prezioso aiuto del Sig. Roberto Camedda (archeominer.domus@tiscali.it).


I minerali di Is Murvonis

Argento nativo, Auricalcite, Azzurrite, Barite, Bornite, Brochantite, Calcite, Calcopirite, Carbonato-cianotrichite, Connellite, Covellite, Crisocolla, Emimorfite, Galena, Gesso, Goethite, Malachite, Mimetite, Fluorite, Linarite, Partzite, Pirite, Quarzo, Sabellite, Smithsonite, Theisite e Tetraedrite.


Bibliografia

URAS IVO "Notizie sul Giacimento fluoritico di Is Murvonis in territorio di Domusnovas", Associazione mineraria Sarda, 1958.

STARA P., RIZZO R., TANCA G.A. "Iglesiente - Arburese, Miniere e Minerali" - Edizione associazione e gruppi mineralogici italiani.

FADDA ANTONIO FRANCO"Sardegna, Guida ai tesori nascosti" - Ed. Coedisar, Cagliari 1994.

Carta Geologica 1:25.000 Capo Pecora-Guspini, Foglio 224-225.

Carta Geologica della Sardegna 1:200.000, 1997.

Vota questa miniera

Questa pagina è stata visitata 4572 volte

    home -- mappa -- chi siamo -- contatti
    le miniere -- il parco -- la storia -- link
    le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
    libri e miniere