il logo di www.minieredisardegna.it

Elena Poinsel

clicca per ingrandire la mappa

ELENA POINSEL

Donna Elena Felicia Poinsel, Marsigliese, insieme al fratello Emilio costituirono la società mineraria "Unione Sulcis e Sarrabus".

Il 26 ottobre 1863 per il fallimento avvenuto della Società dell'Unione la Sig.ra Elena Felicia Poinsel. si aggiudicò in blocco, all'asta ai pubblici incanti,per la somma di £ 9.765.000, la miniera di galena Perdarba.sita nel territorio di San Vito, Circondario di Lanusei, Provincia di Cagliari, concessa con R. Decreto in data 11 luglio 1851 ed avente l'estensione di ettari 400, alla “Società Anonima dell'Unione" per la coltivazione delle miniere del Sulcis e del Sarrabus.

Nel 1851 la società genovese "Unione Sulcis e Sarrabus", i cui maggiori azionisti erano i belgi Emilio ed Elena Poinsel, ottenne in concessione la miniera di Gibbas presso il comune di Villaputzu; i lavori vennero però presto abbandonati a causa delle numerose difficoltà dovute alla forte incidenza delle febbri malariche.

Nel 1863 acquistarono all'asta le concessioni della miniera di Rosas che accorparono alle precedenti concessioni, ma a causa degli scarsi ricavi, decisero di venderla nel 1869 a Thomas Viner Clarke, uomo d'affari inglese membro della società Americana The Cagliari Mining Ltd.


Questa pagina è stata realizzata grazie al prezioso aiuto di Roberto Camedda, amministratore del Gruppo Facebook GAMS (Gruppo Archeologia Mineraria Sardegna).

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere