il logo di www.minieredisardegna.it

Vai alla miniera di:

(Miniere di Iglesias - Marganai)
Miniera di Baueddu

Miniera di
Iglesias - Marganai

  1. Fluminimaggiore
  2. Gonnosfanadiga-Villacidro
  3. Sardegna centrale
  4. Monte Narba (San Vito-Muravera)
  5. Salto di Quirra - Gerrei
  6. Nurra (Alghero) e Planargia
  7. San Vito - Villaputzu
  8. Rio Ollastu (Burcei)
  9. Arburese (Arbus)
  10. Iglesias-Gonnesa
  11. Iglesias-Marganai (Domusnovas)
  12. Monte Arci (Pau)
  13. Sulcis (alto e basso)
  14. Salto di Gessa (Buggerru)
  15. Barbagia - Alto Sarcidano
  16. Gerrei - Parteolla
  17. Monte Albo (Lula)
  18. Silius
  19. Ogliastra
  20. Orani - Nuorese
  21. Sassarese
  22. La Maddalena - Gallura
clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

La Storia della miniera di Baueddu

Le prime notizie certe su questo sito risalgono al 1870 con la concessione alla Société Anonyme des Usines a Zinc du Midi. Vi si estraevano minerali di piombo e zinco concentrati in ammassi entro i calcari cambrici.

Nel 1884 la miniera passò alla Società Anonima delle Miniere di Malfidano comprendente una superficie di 383 ettari.

Furono effettuati scavi a giorno per 300 metri e larghezza di 20-30 metri nei pressi del Pozzo Emilio. Inoltre erano presenti i Ribassi Canette-Margherita, Golfin e il Livello 516. I lavori furono interrotti più volte per la presenza di venute d'acqua.

Dal 1960 al 1964 la Soc. Mineraria e Metallurgica Pertusola aveva la concessione della miniera di Baueddu.

I lavori minerari si concentrarono soprattutto nel sottosuolo ed ebbero il maggiore impulso nei primi del '900. A tale periodo risale l'edificazione del Pozzo Emilio ora ridotto ad un rudere.

Negli anni '80 la Progemisa con il permesso di ricerca "Antas" eseguì diverse ricerche nell'area.

Delle antiche strutture minerarie rimangono in piedi i forni di calcinazione, e molti ruderi laddove un tempo sorgeva il piccolo villaggio.

clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa clicca per ingrandire la mappa

Il Giacimento

Il Giacimento di Baueddu consisteva in lenti calaminari ferruginose con ossidi e carbonati di piombo, all'interno dei Calcari dolomitici Cambriani.

Minerali di Baueddu

Calcite, Galena argentifera, Sfalerite e Smithsonite.


Bibliografia

Archivio EMSA-Pregemisa.

MEZZOLANI SANDRO e SIMONCINI ANDREA "Sardegna da Salvare. Storia, Paesaggi, Architetture delle Miniere" - VOL XIII. Nuoro, Ed.Archivio Fotografico Sardo, 2007.

SELLA QUINTINO "Relazione sulle condizioni dell'industria mineraria in Sardegna", 1871.

Carta Geologica 1:25.000, Foglio 233 Iglesias, 1938.

Carta Geologica della Sardegna 1:200.000, 1997.

Vota questa miniera

Questa pagina ? stata visitata 39266 volte

    home -- mappa -- chi siamo -- contatti
    le miniere -- il parco -- la storia -- link
    le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
    libri e miniere
    I Geositi della Sardegna