il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Giampiero Pinna, Ex- Consigliere Regionale

I temi dell'intervista a Giampiero Pinna

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

Il Parco secondo Giampiero Pinna

La scelta che è stata fatta [l'On. Pinna si riferisce qui alle scelte della Giunta di centrodestra successivamente all'istituzione del Parco, ndr] non è stata da me condivisa fin dall'inizio, nel senso che i documenti che io avevo fatto uscire dal Pozzo Sella avevano questa impostazione: viene costituito il Consorzio del Parco, che … deve organizzare, coordinare, disciplinare, promuovere, fare il marketing territoriale, organizzare un nuovo sistema integrato di sviluppo che ruota attorno alla valorizzazione di questo grande patrimonio.

(…) … perché non dimentichiamo che il recupero e la valorizzazione di questo patrimonio di archeologia industriale ha un valore di carattere culturale storico, architettonico, antropologico. Però, attorno a questo patrimonio, a questi valori, può essere organizzata una grande attività e un grande sviluppo del settore del turismo. E il settore del turismo, dove funziona, non può essere una monoeconomia, un settore unico di intervento, perché in quei territori, nei territori del parco … attorno al settore del turismo è possibile sviluppare tutti i settori che vengono trainati dal turismo.

(…) Il Consorzio del Parco deve sviluppare tutti questi settori. E allora, assieme a questa grande prospettiva, da subito doveva nascere l'esigenza di attribuire, come previsto nel Decreto istitutivo, al Consorzio del Parco il coordinamento delle attività operative, che prima di tutto erano, e sono, visto che non sono ancora partiti, i lavori di bonifica e di riqualificazione ambientale delle aree minerarie dismesse.

  1. La decisione di occupare Pozzo Sella
  2. Occupazione e manifestazioni di consenso del territorio
  3. L’occupazione continua tra ritorsioni e manifestazione d’appoggio
  4. Gli attestati di solidarietà alla lotta
  5. I risultati della battaglia di Pozzo Sella
  6. Il Parco secondo Giampiero Pinna
  7. L’esclusione dell’Igea dai lavori legati al Parco
  8. Quale ruolo all’Igea?
  9. La strategia della confusione adottata dalla Giunta di centrodestra
  10. Due strategie di sviluppo diverse

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere