il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Gianfranco Bottazzi, Preside della Facoltà di Scienze politiche di Cagliari

I temi dell'intervista a Gianfranco Bottazzi

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

La scarsitàà di popolazione si trasforma in risorsa per il turismo

Per il turismo la scarsità di popolazione è una risorsa. Perché? Perché nel momento in cui l'economia deve trovare una forza per avere un mer… cioè il mercato interno è quasi sempre la prima molla che determina lo sviluppo. E quando il mercato interno è scadente o scarso (in questo caso è scarso e scadente perché povero, parlo naturalmente di sessant'anni fa), cosa succede? che anche se c'è una forza imprenditoriale che in qualche misura vuole emergere, non ce la fa ad emergere perché non riesce ad avere neanche quel minimo di attività che consente la prima accumulazione, e poi può pensare di esportare, al limite. Cioè di espandersi. E questo è stato un condizionamento… la storia della Sardegna è piena di tentativi di portare popolazione. Se noi pensiamo a Carloforte, l'isola di San Pietro, se noi pensiamo a Sanluri Stato, se noi pensiamo ad Arborea, a tutta la zona della Nurra, insomma, cioè, erano tentativi di portare popolazione. Tentativi fatti anche in epoche non sospette, non soltanto recenti … che era quello di un cercare di rimediare a quella che appariva come una grossa debolezza del contesto sardo.

Questa grossa debolezza, insieme ad altre debolezze, caratteristiche del suolo estremamente povero, arido, roccioso, con scarse pianure, eccetera eccetera, che erano dei vincoli, come dire erano delle… dei forti condizionamenti per lo sviluppo, sono diventati … invece una risorsa. Perché cosa cerca il turista? Cerca esattamente quello che offre la Sardegna: ambiente più o meno incontaminato, poca gente. Soltanto che su questo dobbiamo renderci conto che questa risorsa è una risorsa eccezionale, ma che va assolutamente preservata. Perché se l'ambiente viene distrutto, beh, insomma, nell'arco di pochi decenni … questa bolla del turismo assolutamente finisce.

(...)

Tutto il ragionamento sullo sviluppo locale punta proprio su questo, a capire cosa di un territorio possa essere considerato come una grossa risorsa. Alcuni amici, colleghi francesi che si occupano di cose analoghe a quelle di cui mi occupo io, recentemente, discutendo, mi raccontavano di un'esperienza sulla zona del Massiccio Centrale francese, zona di montagna, simile per certi aspetti alle nostre zone interne, in cui esplicitamente loro si proponevano di vendere il vuoto e il silenzio. Una cosa del genere può far sorridere, però, a noi che stiamo in Sardegna, il vuoto ce l'abbiamo, insomma basta spostarsi un po' e lo troviamo, il silenzio, basta spostarsi un po', e lo troviamo. Ma dobbiamo renderci conto che c'è una quantità enorme di persone nel mondo che in realtà hanno un bisogno disperato di vuoto e di silenzio. Allora, vuoto e silenzio, che sono due cose gratis, sono risorse, bisogna fargliele pagare. Però per vendere il vuoto e il silenzio dobbiamo fare in modo che il vuoto continui a esistere, e il silenzio continui a esistere, perché se costruiamo le discoteche in cima al Gennargentu, poi non credo che il vuoto e il silenzio riusciamo a venderlo, mentre le discoteche ci sono anche a Rimini. In questo senso dobbiamo capire cosa è la risorsa e valorizzare questa risorsa, non altre cose.

  1. Dopo la miniera nulla. La scarsità della popolazione
  2. Dopo la miniera nulla. La miniera come universo chiuso
  3. Dopo la miniera nulla. La deresponsabilizzazione dei lavoratori
  4. Dopo la miniera nulla. L'assenza della cultura del rischio
  5. La scarsitàà di popolazione si trasforma in risorsa per il turismo
  6. Il turismo come sistema moltiplicatore di attività economica e di reddito
  7. I pericoli della monocoltura turistica
  8. Le ragioni della tiepidezza nei confronti di un futuro turistico della Sardegna
  9. Il valore aggiunto rappresentato dal Parco geominerario
  10. I motivi della tiepidezza del mondo imprenditoriale rispetto all'idea del Parco

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere