il logo di www.minieredisardegna.it

Vai all'intervista di:

Figli di Miniera

L'intervista a Gianfranco Bottazzi, Preside della Facoltà di Scienze politiche di Cagliari

I temi dell'intervista a Gianfranco Bottazzi

  1. Franco Farci
  2. Antonio Congia
  3. Giampiero Pinna
  4. Sandro Mezzolani
  5. Ilio Salvadori
  6. Sandro Putzolu
  7. Tarcisio Agus
  8. Daverio Giovannetti
  9. Gianfranco Bottazzi
  10. Giampiero Pinna (2)
  11. Peppuccio e Angelo
  12. Alessandra Fantinel
  13. Franco Esu
  14. Ricordi sparsi dei minatori di Buggerru

Il turismo come sistema moltiplicatore di attività economica e di reddito

Non è strano che nelle rivelazioni statistiche, nella contabilità nazionale non c'è una voce turismo. C'è una voce alberghi e pubblici servizi, strutture ricettive, ma la voce turismo… Perché il turismo in realtà è una serie di attività economiche. Certo che possiamo pure partire dalla struttura ricettiva, l'albergo, il camping. Ma poi c'è, appunto, il ristorante, poi c'è il commercio … non solo il commercio alimentare, ma il fatto che il turista sta qui, il pomeriggio fa una passeggiata, trova qualcosa che gli interessa e lo compra, fa lo shopping, quindi c'è il commercio, c'è il trasporto. Ci sono tutta una serie di servizi connessi: servizi alla persona, servizi ai beni della persona (dalla riparazione degli autoveicoli, alla manutenzione di case, o cose del genere). C'è l'edilizia, chiaramente, interessata al turismo. Quindi per definizione il turismo è un sistema moltiplicatore di attività economica e di reddito. E quindi da questo punto di vista finché ci sono appunto delle risorse che attirano, delle risorse turistiche che attirano, e la Sardegna ne è piena, è chiaro che il turismo è una molla molto importante per tutta una serie di altre attività.

Tuttavia il rischio qual è? È il rischio della monocoltura. Cioè tutte le economie che hanno una sola attività, una sola risorsa, che producono una sola risorsa… è successo così con le miniere d'altra parte: finite le miniere, finite l'economia di quella zona, perché c'era solo quello. Ora se noi pensiamo che il turismo sia l'unica cosa della Sardegna, rischiamo. Rischiamo perché anche qui non si può sapere cosa può succedere. Per esempio, l'11 settembre, il famoso 11 settembre, ormai storico 11 settembre del 2001, in moltissimi paesi che vivevano di turismo si è verificata una crisi catastrofica.

(...)

Allora il problema è che il turismo può aiutare a creare una serie di attività che vivono all'inizio in funzione del turismo, ma che poi hanno una propria autonomia, e possono vivere da soli. Penso, nel caso della Sardegna … penso principalmente a tutto… a quello che è l'agroindustria. Per la quale la Sardegna, senza immaginare che possa fare produzioni di massa, ma puntando su produzioni di nicchia, soprattutto puntando sulla qualità, io credo che abbia delle grosse potenzialità, e tra l'altro i casi di successo recente ce lo dimostrano, da Argiolas vini a tutta una serie di piccolissime attività, che pure si sono create la loro nicchia di mercato al di fuori della Sardegna stessa.

(...)

Una volta che questi settori riescono a crearsi un nome, a crearsi un mercato, non solo italiano ma ormai europeo, naturalmente, … vivono per conto loro, non dipendono più dal turismo. Certo continuano a essere in funzione del turismo ma vivono per conto loro.

  1. Dopo la miniera nulla. La scarsità della popolazione
  2. Dopo la miniera nulla. La miniera come universo chiuso
  3. Dopo la miniera nulla. La deresponsabilizzazione dei lavoratori
  4. Dopo la miniera nulla. L'assenza della cultura del rischio
  5. La scarsitàà di popolazione si trasforma in risorsa per il turismo
  6. Il turismo come sistema moltiplicatore di attività economica e di reddito
  7. I pericoli della monocoltura turistica
  8. Le ragioni della tiepidezza nei confronti di un futuro turistico della Sardegna
  9. Il valore aggiunto rappresentato dal Parco geominerario
  10. I motivi della tiepidezza del mondo imprenditoriale rispetto all'idea del Parco

home -- mappa -- chi siamo -- contatti
le miniere -- il parco -- la storia -- link
le interviste -- i minierabondi -- precauzioni
libri e miniere